Lighthouse Plant

Ansaldo Energia

L’impianto “faro” selezionato dal Cluster Fabbrica Intelligente prevede un investimento di 14 milioni di euro in un piano triennale di ricerca e sviluppo industriale che interesserà l’intero processo manifatturiero dei due siti produttivi Ansaldo di Genova e che vede la partecipazione UNIGE, POLIMI, CNR e l’IIS.

Il progetto indirizza 8 Obiettivi Realizzativi (OR) supportati da un’azione di Change Management trasversale, ciascuno dei quali prevede lo sviluppo e l’applicazione di tutte le tecnologie previste nel Piano Impresa 4.0, secondo un modello articolato su tre grandi filoni di intervento:

  1. I primi 3 OR (Gestione Operativa Produzione, Gestione Operativa Fisica e Gestione Prestazioni Asset Produttivi) permettono di estendere la digitalizzazione su tutte le linee produttive, migliorandone la relativa efficienza e qualità e, al tempo stesso, introducendo innovazioni quali lo Smart Tracking di tutti i fattori di produzione e la Predictive Maintenance realizzata attraverso il retrofitting di impianti e macchinari già operativi;
  2. I successivi 2 OR (Gestione Dati Tecnici e Gestione Dati Qualità e Manifattura Additiva) capitalizzano l’utilizzo delle nuove tecnologie di Big Data in ambito tecnico e di qualità per facilitare la raccolta, l’analisi e l’utilizzo dei dati a supporto delle decisioni e delle azioni delle risorse di fabbrica;
  3. Gli ultimi 3 OR (Smart Safety, Smart Training e Cyber Security) fanno riferimento a processi e applicazioni digitali innovative (realtà aumentata e virtuale, simulazione, interfaccia uomo-macchina semplificate) che, una volta sviluppate e sperimentate in fabbrica, potranno essere replicate su altri scenari operativi. Smart Safety e Cyber Security, in particolare, rientrano nell’ambito di collaborazione del CdC START 4.0.

 

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

  • hhhhh

hhhhh

hhhhhh